News

La casa di Zaccheo, nasce in diocesi un centro per bambini maltrattati


Un Centro specialistico per la cura e la protezione di bambini e adolescenti in situazioni di maltrattamento denominato “La Casa di Zaccheo” nasce a Francavilla Marittima. Il Centro, per sette ospiti, sarà gestito dalla Fondazione “Casa della Provvidenza A.D.F.L. Rovitti” ed è iscritto all’Albo Regionale delle strutture socio assistenziali. L’apertura avverrà giovedì 26 settembre 2019 alle ore 18,30 quando sarà inaugurato dopo un momento di confronto previsto alle ore 17,30, nella sala convegni dell’Hotel Santa Maria di Cerchiara/Francavilla Marittima.

Il Centro, voluto dal Vescovo di Cassano all’Jonio, mons. Francesco Savino si chiama “La casa di Zaccheo” perché Zaccheo voleva vedere Gesù: lo voleva così tanto che questo desiderio attirò l’attenzione di Gesù. Il desiderio è l’inizio di tutto: là dove è il tuo tesoro, là c’è anche il tuo cuore (Mt. 6, 21). Ogni cosa nella nostra vita inizia con il desiderio, dal momento che desideriamo ciò che amiamo, ciò che ci definisce.

Sappiamo che Zaccheo amava il denaro, e per sua stessa ammissione sappiamo che non ha avuto scrupoli nel rubarne agli altri. Zaccheo era ricco e amava le ricchezze, ma dentro di sé scoprì un altro desiderio, voleva qualcosa d’altro, e questo desiderio divenne il perno di tutta la sua vita.

La struttura accoglierà minori vittime, o presunte vittime, di abusi e, o, gravi maltrattamenti, di entrambi i sessi e di età compresa tra i 6 e i 15 anni, provenienti da tutta Italia con priorità accordata ai minori residenti in Calabria. Il centro fornisce: accoglienza residenziale, diagnosi e trattamento, consulenza psicosociale, ascolto protetto ai fini giudiziari, spazio neutro, consulenza legale, con attivazione di numero verde dedicato (800 845 696).

La casa di Zaccheo rappresenterà il primo centro specialistico residenziale della provincia di Cosenza e il secondo in tutta la Calabria.

La struttura avrà una equipe specialistica composta da: uno psicologo; cinque educatori specializzati; un assistente sociale. I minori maltrattati che saranno accolti nella struttura sono da 6 a 15 anni di età.

Il programma del 26 [SCARICA]

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.