Incontro_adulti_AC_3_dicembre2017 News

Le diversità attraverso il dialogo ecumenico, il 3 dicembre incontro degli adulti di Azione Cattolica


Incontro_adulti_AC_3_dicembre2017«Nell’anno associativo 2017-2018, tutta l’Azione Cattolica (adulti, giovani e bambini) è impegnata a lavorare sul verbo: custodire. Custodire perché centocinquanta anni di storia associativa sono un dono, un’eredità preziosa che chiede di essere custodita. Custodire significa rinunciare alla logica della «semplice amministrazione» (Documento di Aparecida, 201) per abbracciare quella del dono senza riserve.» Presentano così, i responsabili dell’Azione cattolica diocesana Pio Paternostro e Jessica Mara Vincenzi, vice presidenti del Settore Adulti e don Gianni Di Luca, assistente del Settore Adulti, la giornata del 3 dicembre 2017 che nel Seminario diocesano “Giovanni Paolo I” di Cassano all’Ionio terrà l’incontro su “Le diversità attraverso il dialogo ecumenico”.

L’idea dell’appuntamento del Settore Adulti di AC prende spunto dal percorso degli adulti che «invita a metterci alla sequela di Gesù che, come noi, attraversa luoghi, incontra persone e da queste si “lascia attraversare”. Si lascia provocare, si lascia toccare, si lascia cambiare. Il percorso proposto ci accompagna attraverso il tempio, la città, la casa, la strada… fino alla tomba vuota! Dentro ai luoghi di Gesù possiamo riconoscere e attraversare i nostri luoghi esistenziali. Attraverso la vita e attraverso la storia gli adulti cercheranno di vivere la circolarità tra Vita – Parola – Vita perché convinti che è la vita ordinaria e quotidiana il luogo della presenza e dell’incontro con il Signore. Una presenza riconoscibile alla luce della parola di Dio e che ci fa “fedeli” alla vita anc he quando questa si presenta nella sua paradossalità.»

Il 31 ottobre 2017 si sono concluse le celebrazioni per i 500 anni della Riforma Luterana, le prime nella storia non contrassegnate da scontri o muri perché per la prima volta, luterani e cattolici, hanno visto la Riforma da una prospettiva ecumenica portando ad una nuova comprensione di tutti gli eventi del XVI secolo. E allora ci siamo chiesti – proseguono i responsabili di AC – perché non dare attenzione alle diversità religiose attraverso il dialogo ecumenico tra fratelli nella fede? Possiamo ricordare anche noi il quinto centenario della Riforma Luterana? Se il nostro Papa Francesco ha partecipato alla celebrazione di un evento che ha “spaccato” la Chiesa perché non affrontarlo anche noi insieme al nostro Vescovo Francesco, proprio perché “custodi” della nostra storia?»

L’incontro sarà scandito dalla relazione del dott. Maurizio Sarti, Anziano del Consiglio della Chiesa Evangelica Valdese di Taranto, che aprirà la riflessione con il tema “ Ricordare ecumenicamente la riforma protestante 500 anni dopo” e dalla relazione di S.E. Mons. Francesco Savino, Vescovo della Diocesi di Cassano all’Jonio, che ci aiuterà a riflettere sul tema “Il dialogo ecumenico alla luce dell’Evangelii Gaudium”. La giornata proseguirà con dibattito e laboratori di confronto. [Scarica il programma]